Uva da tavola, cogliere l'attimo (giusto)

Published on
17 Luglio 2020
Raffaella Quadretti

Piero Giacovelli: “Se il prodotto è raccolto all’ottimale grado di maturazione non ci saranno problemi di consumi”

La campagna 2020 dell’uva da tavola in Puglia sta entrando nel vivo e, malgrado alcune incognite (e qualche passo falso), promette bene. Myfruit.it ne ha parlato con Piero Giacovelli, alla guida dell’omonima azienda di Locorotondo (Bari): “La stagione si preannuncia positiva rispetto agli altri anni – dice – Intanto questo maggio è stato favorevole alle uve che sono sfiorite bene, sono grappolate, la cosiddetta cacciata (la fertilità, ndr) è risultata decisamente migliore”.

A fronte di standard qualitativi molto soddisfacenti, i  volumi sono ridimensionati. “Le gelate di marzo hanno bruciato le gemme della varietà Italia, per la quale abbiamo il 30% in meno – continua l’imprenditore pugliese – ma questo influirà positivamente sulla qualità.

 

Via Carlo III Di Borbone, 13
70010 Locorotondo (BA)

(C) Giacovelli srl , 2021